Home / Recensione / Be Quiet! SILENT BASE 802 White: non un semplice case. Recensione

Be Quiet! SILENT BASE 802 White: non un semplice case. Recensione

Il case all’interno

Cominciamo a dare un occhio al case aperto. Tutte le paratie presentano pannelli fono assorbenti tra i più spessi che io abbia mai visto. La casa tedesca prende molto sul serio la cosa del silenzio, lo dimostra ampiamente con la cura.

I filtri anti polvere sono presenti in tutte le zone importanti. Il produttore fornisce tre ventole da 140MM in bundle per un flusso d’aria stock più che sufficienti.

Siamo difronte a delle paratie finestrate tra le più complesse che io abbia mai visto.
Il produttore non si smentisce da nessun punto di vista, il prodotto è curato in dettagli che spesso non si sà neanche che esistano.

Rimosso il vetro accediamo all’ernome interno, gli spazi sono tanti, potrete veramente fare quello che volete. La moduratità la noterete in cose come il copri PSU che presenta tutta una serie di piccole cover.
Inoltre come anticipavo ruotare completamente la piastra della scheda madre è una operazione da pochi minuti. Comprate un case e ne avrete due.
La parte superiore dove potrete installare AIO o ventole si rimuove svitando due semplici viti. Altra chicca che rende semplice l’assemblaggio.

La paratie sul retro presenta un enorme filtro fono assorbente che renderà il case più silenzioso. Sul retro troviamo un controller fan al centro, tre slitte per HDD o SSD da 2.5 pollici.

Il copri PSU offre spazi enormi, potrete montare qualsiasi tipo di PSU e fare un ottimo cable management senza troppi problemi

Indice