Home / Recensione / Fractal Design Celsius+ S36 Prisma: L’evoluzione di un gran AIO. Recensione

Fractal Design Celsius+ S36 Prisma: L’evoluzione di un gran AIO. Recensione

Gallery

Cominciamo a conoscere le nostre ventole. Le Prisma AL-12 PWM ARGB sono ventole che utilizzano un sistema di cuscinetti LLS e hanno funzione PWM. Le nostre ventole hanno regime di rotazione che varia da 500 a 2000 RPM. A massimi giri raggiungono gli 85 CFM con una pressione statica di 2.78 mm H2O. Questo le rende delle ottime ventole da AIO visto che producono anche una rumorosità massima di poco meno di 33 dBa.

Su di essere troviamo tre connettori, uno è il classico PWM che andrà collegato al controller posto sul radiatore. Gli altri due cavi sono maschio e femmine di RGB 5V. Questo ci permette di collegare in serie le ventole, collegando l’ultimo cavo direttamente sul controller sul radiatore. Sarà poi il connettore sulla pompa ad essere collegato alla scheda madre per coordinare i led.

Il radiatore da 360 MM è completamente in alluminio e vanta una folta superficie lamellare che aiuterà i canali a dissipare il calore prodotto dalla nostra CPU. Come già detto in precedenza siamo difronte ad un prodotto che ospita anche un HUB fan e RGB a 5v. Il produttore opta per tale scelta per offrire anche la possibilità di tenere in ordine il proprio sistema.

La nostra pompa, oramai divenuta RGB, ci permette anche una gestione automatica delle ventole grazie alla sua funzione AUTO, che può essere attivata semplicemente ruotando la parte esterna. Se invece selezionerete PWM potrete gestire il tutto attraverso il software della vostra scheda madre. Alla pompa poi andrà collegato un secondo cavo per la gestione degli RGB. Il produttore ha dato all’utente la possibilità di scegliere se collegare o meno gli RGB, in tale maniera se non si gradisce l’illuminazione semplicemente non collegherete questo cavo. La superficie a contatto con la CPU è in rame e troviamo già la pasta termica pre applicata.

La nostra pompa vanta una particolarità, in uso normale i regimi di rotazione variano da 800 a 2800 RPM. Ma nel caso il liquido raggiungesse i 60 gradi la pompa comincerà a lavorare a 3500 RPM per permettere al radiatore di dissipare più calore. In full speed la pompa non supera 20 dBa di rumorosità.

Indice