Home / Recensione / MSI Oculux NXG253R: il 360hz NATO per competere. Recensione

MSI Oculux NXG253R: il 360hz NATO per competere. Recensione

Uso lavorativo e in gioco

Siamo difronte ad un monitor nato per il gaming, ma i 360 Hz sono una gioia per gli occhi anche semplicemente stando nel desktop. Pare di osservare la realtà, nessun ghosting o micro ritardo. Il tutto è realmente fluido.
La fluidità si somma con la velocità, il pannello è realmente molto veloce e questo ci permette di avere un vantaggio tattico che chiamare enorme è dire poco.
Se avete mai provato monitor 144Hz con pannelli semi lenti, oltre al ping, va tenuto conto del normale ritardo delle altre periferiche che si va a sommare la velocità del monitor, molto spesso tale valore lo leggiamo con quel millisecondo indicato sulle confezioni. Una cosa che può vanificare la capacità di aggiornarsi velocemente, visto che vedremo il nostro avversario un tot di MS in ritardo, rispondendo all’input visivo in ritardo.

Qui siamo siamo su 1 Ms GTG che va ad unirsi ad una straordinaria capacità di aggiornarsi 360 volte in un secondo. Praticamente un fotogramma ogni 2.777 ms!

Chiarito questo concetto vi racconto la mia esperienza.

Parto dalla qualità del pannello, i RAPID IPS si comportano realmente molto bene, sono belli da vedere con colori vivi. Inutile elencarvi i valori che potete leggere sul sito MSI, vedere un pannello d’ottima qualità su un monitor da gaming è sempre un piacere. L’ho utilizzato volentieri anche per un pò di editing di immagini e video e mi è piaciuto tanto. Soprattutto se non si esagera con la velocità del tempo di risposta, che è impostabile dal menù in OSD.

Detto questo altra menzione meritatissima va fatta al NVIDIA Reflex Latency Analyzer che è un potente strumento nelle mani di un purista della velocità. Tutti i componenti del vostro PC hanno un input lag che non conoscete, e con questo strumento quello del mouse sarà chiaro. Mi sono divertito a fare i test con vari mouse.

Finalmente parliamo di come si comporta in gaming.

Ho avuto e possiedo ancora monitor 1080P 144 hz e 240hz, 1440P 240 ( ne ho addirittura due ) e il buon caro 4K 144Hz. Quando mi hanno proposto di testare il nuovo MSI Oculux NXG253R ero curiosissimo.

Da sempre la diatriba ” l’occhio umano tanto non li vede ” pullula sui lidi frequentati dai video giocatori, ed è per questo che vorrei mettere una persona difronte al 360Hz di MSI e poi invitarla a tornare ad un altra configurazione.

L’impatto con i 360 hz / 360 FPS è quindi, nei limiti possibili dall’hardware, spaventoso.

Giocando a COD CW è stato spettacolare essere veloce come un fulmine in qualsiasi situazione e rendersi conto che per quella frazione di secondo ( ping permettendo ) l’avversario ancora non mi aveva visto.
Avere una piattaforma degna di questo monitor e un ping decente vi permetterà di avere un grande vantaggio tattico.

Vi darà più skill? Quello No.
Ma se siete anche solo bravini vi renderete conto che vi è cambiato tutto.

L’esperienza videoludica negli FPS è semplicemente la migliore che potrete avere al momento. Con il nuovo MSI Oculux NXG253R vi cambierà il modo da giocare.

Passando da un 1440P 240Hz a questo ho notato da subito uno scatto in più, che però è cosa che sicuramente degli occhi allenati riescono a percepire più facilmente. Il passaggio da un 144Hz vi risulterà sicuramente più evidente. Mentre se passerete da un normale 60 Hz a questo vi sembrerà di essere nella pubblicità della coca cola dove l’uomo anziano, bevuto un sorso della famosa bevanda, dice: “a cos’altro ho rinunciato?!”

Indice