Home / Recensione / Msi Pro 22XT 10M con I3 10110: Touch screen e soluzioni professionali. Recensione

Msi Pro 22XT 10M con I3 10110: Touch screen e soluzioni professionali. Recensione

Test sul campo

Cominciamo a dare una occhiata all’imballo del prodotto. MSI utilizza parecchie protezione per resistere agli abusi del sistema di trasporto. In bundle troviamo oltre ovviamente al piede, l’alimentatore da 120w, mouse e tastiera e i libretti d’istruzione. Sul nostro AIO è già installato Windows 10, ma prima di cominciare ad utilizzarlo vi raccomando di effettuare tutti gli aggiornamenti di sicurezza.

Il bundle include anche mouse e tastiera della medesima colorazione della scocca del case. Posso solo dire che adoro il bianco scelto da MSI. Sia la tastiera che il mouse sono molto ergonomici e soprattutto non sono rumorosi.

Passiamo all’AIO.

Il prodotto è veramente bello da vedere ed ha uno spessore ponderato per la gestione e la dissipazione di un hardware desktop. La scocca, cosi come frontale e piede, sono stati curati per renderli gradevoli alla vista. Fondamentale per un prodotto che può stare a vista, pensiamo su un bancone di un negozio, avere una scocca curata e bella da vedere.

La connettività.

Il chipset H410 vanta una buona connettività, abbiamo due porte USB 2.0, tre porte USB 3.2 Gen 1, e una USB C! Quindi partiamo da un ottimo livello di connettività generale. Questa si va ad ampliare grazie a due HDMI, uno in entrata e uno in uscita, due Ethernet e una porta COM. Non mancano le connessioni per cuffie e microfono. La connettività è più che sufficiente e soprattutto adatta alla tipologia di prodotto.

Ora che abbiamo conosciuto meglio il prodotto è sicuramente giunto il momento di vederlo in azione. Come vi dicevo nella prima pagina questo AIO monta a tutti gli effetti hardware desktop, quindi senza le normali limitazioni che può avere hardware studiato per l’utilizzo mobile. Il nostro Pro 22XT 10M invece è un desktop a tutti gli effetti. Il produttore ha quindi optato per sistemi di dissipazione più generosi e capaci quindi di resistere a render duraturi e a massicce operazioni.

Ma la cosa di cui dovremmo parlare è sicuramente lo schermo IPS da 21.5 pollici e con touch screen a 10 punti. MSI da questo punto di vista fornisce i suoi AIO di pannelli d’ottimo livello che subiscono, come tutto il sistema, un gran numero di test per comprenderne i limiti. Presenti quindi FLICKERING ( anti-Flicker), DRY EYE, EYESTRAIN e READING GLASSES che lavorano per restituirci un immagine pulita, bella da vedere e non fastidiosa. Gli IPS inoltre hanno ampi angoli di visione, questo vi permetterà di avere colori fedeli da qualsiasi angolazione. Sul retro troviamo inoltre una comoda levetta che ci permetterà di gestire tantissime impostazioni legate al monitor. Compreso l’input!

Test.

Storage.

Il nostro AIO ha due unità per lo storage, la prima è un disco NVME da 256 GB che utilizza interfaccia M.2 e l’altro un disco Sata HDD da 1TB. Abbiamo fatto dei test per mostrarvi le performance. Le unità con memorie NVME sono meno veloci quando sono meno capienti, ma comunque mantengono performance nettamente superiori ad un classico SSD e di molto superiori agli HDD meccanici. Queste informazioni si possono estrapolare facilmente dai nostri test. Utilizzate la memoria più veloce per programmi, mentre dedicata l’HDD allo storage.

CPU-RAM- iGPU

Di seguito invece troverete i nostri test condotti sulla componentistica di calcolo. La CPU utilizzata come dicevamo in prima pagina è un Intel Core i3-10100, con clock base di 3.6GHz e fornito di quattro core fisici e otto thread totali. Questo lavora in combinazione con un unico banchetto di RAM da 8 gb con frequenza operativa di 2666 Mhz. Mentre invece la iGPU è la Grafica Intel® UHD 630 che supporta fino a tre schermi a risoluzione superiore a 2160P.

Durante i nostri test la CPU ha raggiunto gli 80 gradi solo quando si utilizzano al massimo delle proprie possibilità si la CPU che la iGPU.

Indice