Home / Recensione / MSI RTX 3060 Gaming X Trio. Recensione

MSI RTX 3060 Gaming X Trio. Recensione

Galleria fotografica

La scheda si presenta con il Tri Frozr 2 e ben tre ventole TorX 4.0. Una soluzione dissipativa sicuramente sovradimensionata per questa tipologia di chipset. Con i soli 170W di TDP infatti la RTX 3060 risulta essere sicuramente una scheda fresca di suo, un dissipatore come il Tri Frozr 2 progettato per le RTX 3080 saprà certamente tenere fresca la nostra scheda.

Questa nuova serie di dissipatori progettati da MSI vanta tutta una serie di innovazione, tra i quale i core pipe e le alette progettate per ridurre i rumori ed aumentare le performance.

La scheda è stata spinta a 1852 Mhz di boost, 75 Mhz più del clock del modello reference. Come ovviamente sappiamo gli algoritmi tenderanno a spingere sempre più in alto le frequenze quanto più sarà fresca la scheda.

 

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

Galleria fotograficaUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa a PhysX …