Home / Recensione / MSI RTX 3090 Suprim X 24G: Ampere alla massima potenza. Recensione

MSI RTX 3090 Suprim X 24G: Ampere alla massima potenza. Recensione

Galleria fotografica

Cominciamo dal bundle. La confezione ha le dimensioni di quelle usate per schede madri di fascia alta. Il peso è indicativamente quello se non superiore. Solo la scheda pesa 1900 grammi.

L’apertura a scrigno ci permette di accedere come prima cosa al bundle, compreso nella confezione troveremo un bel tappetino e un robusto reggi scheda video. Quest’ultimo potrebbe salvare la vostra povera PCIe dal peso di questa gigante.

La scheda grafica merita in primi un aggettivo: stupenda.
Il design vanta tre ventole per il raffreddamento dell’enorme superficie lamellare che si occupa di dissipare la GPU, le Vram e il reparto d’alimentazione.

MSI ha chiamato il dissipatore Tri Frozr 2S e le tre ventole Torx 4.0. Il design particolare di queste ventole con un anello che unisce due pale secondo MSI porta ad un incremento del 20% delle performance. Le tre ventole hanno la medesima dimensione, 92MM. Il dissipatore posto sotto di esso ha delle dimensioni simili ai dissipatori a torre che di solito andiamo a montare sulle CPU. Il produttore ha progettato le zone di contatto in modo tale da andare direttamente sopra le zone calde. Tutte le RAM e i VRM sono a contatto diretto con il dissipatore, cosi da avere uno scambio termico ideale.

Degli enormi heatpipe sono posti proprio sotto alla GPU cosi da favorire lo scambio termico. Inoltre tutta la superficie lamellare del nostro dissipatore è studiata in modo tale che il flusso d’aria non produca nessun tipo di rumore. Un altra chicca della progettazione MSI. La scheda ovviamente è fornita di funzione 0 dBa, questo la rende completamente muta durante un utilizzo leggero o desktop.

Ma la dissipazione non termina sul frontale. Il Backplate è una parte attiva della dissipazione della scheda! Infatti su di esso troviamo un heatpipe e dei pad termici. L’unione quindi di tutte queste attenzioni garantisce all’utente un prodotto efficiente che nonostante i consumi, di cui parleremo nell’apposita pagina, riesce a rimanere fresco.

Essendo anche un prodotto rivolto ai giocatori non può mancare un complesso e strutturato sistema RGB. Sia la parte frontale, che il lato e il backplate sono dotati di zone RGB personalizzabili mediante il software del produttore.

Devo segnalarvi anche dei rinforzi in metallo presenti in alcune zone, questi evitano che il PCB possa flettere sotto al peso del dissipatore. Unito al reggi GPU fornito in bundle siamo sicuramente difronte ad un prodotto curato in ogni singolo dettaglio.

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

Galleria fotograficaUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa a PhysX …