Home / Recensione / NZXT N7 B550. La prima scheda madre NZXT per Ryzen. Recensione

NZXT N7 B550. La prima scheda madre NZXT per Ryzen. Recensione

In Funzione, Test e Overclock

Test.

Cinebench.
Più alto è meglio.

Proseguiamo con il benchmark di HWR basato su blender.

Più basso è meglio.

Passiamo a Wprime 1024.

Più basso è meglio.

Aida Suite.

Più alto è meglio.

CPU-Z Benchmark.

Più alto è meglio.

Overclock.

Il design a 12 + 2 fasi lavora egregiamente permettendoci di raggiungere overclock simili a quelli ottenuti con tutte le altre B550 che abbiamo testato. A questo giro con la N7 B550 possiamo dire che non ci sono problemi dovuti al bios per quanto riguarda la stabilità e il Vcore applicato viene gestito in modo stabile e preciso.

Con 1.3 V siamo riusciti a tenere il nostro 3950X, un 16 core di precedente generazione, a 4400 Mhz sui primi due CCX e 4300 Mhz sugli utlimi due CCX. Un risultato simile a quello visto su schede madri di altri produttori. Tale segno sicuramente ci lascia comprendere che il produttore ha lavorato bene.

Indice