Home / Recensione / Panasonic SC-ALL 2

Panasonic SC-ALL 2

Recensione

DSCN8068
L’ALL-2 ha pochi fattori su cui contare: è piccolo e può essere facilmente trasportato anche all’interno di una valigia o su un camper; è piccolo (di nuovo) e si integra facilmente col design di un ambiente qualsiasi; è comodo per chi non vuole cavi ed essenzialmente vuole gestire tutto da un dispositivo mobile (anche se si può gestire anche da computer).
“È un diffusore devi dirci se suona bene!!!” No ragazzi non ci siamo capiti … qui la parte interessante non è capire se suona bene e può essere paragonato ad un sistema hi-fi magari composto da soli diffusori ed amplificatore in classe D o T, essenzialmente da un paragone del genere l’ALL-2 ne esce con le ossa rotte, non ce la può fare vuoi per le dimensioni, vuoi per il fatto che i sistemi a filo sono ancora oggi migliori.
Musicalmente fa quello che può con anche una maggiore presenza di bassi rispetto a come me li sarei aspettati, ad evidenziare una certa equalizzazione del suono in questa banda audio.
Qui piuttosto si tratta di provare a capire a che punto è la trasmissione wireless, se il dispositivo funziona, e come si posiziona rispetto ai concorrenti di pari prezzo.
Partiamo dal dire come funziona.
Configurare l’ALL-2 è estremamente semplice e veloce: si accende il dispositivo, si seleziona NET si attende per alcuni secondi che recepisca la linea e tramite o l’accesso WBT o browser (tramite smartphone o tablet) si configura in due soli passaggi l’altoparlante in modo tale che sia pronto a suonare.
Ciò che invece particolarmente colpisce è che tramite wi-fi e BT il suono rimane particolarmente pulito e il segnale non ha mai cenni di perdita o diminuzione di qualità. Nell’uso tramite wi-fi il suono giunge più forte rispetto a quando l’ALL-2 è usato tramite BT, nessuna paura basta aumentare il volume e si è a posto.
Interessante è anche il fatto che l’ALL-2 può essere usato all’interno di un sistema di altoparlanti wireless, sia in modalità multicanale come posteriori (bisogna dotarsi di due ALL-2), sia come altoparlante all’interno di un sistema multiroom. Anche in questa configurazione il segnale è forte e ben gestito.
Anche collegando in analogico l’altoparlante non si notano particolari migliorie, e il suono non cambia.

VIDEORECENSIONE

Indice

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

RecensioneCRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …