Home / Recensione / Recensione: ASUS ROG G20

Recensione: ASUS ROG G20

Hardware, Benchmark e Overclock

Specifiche Tecniche:

  • Processor
    Intel® Core™ i7 4790 Processor
  • Chipset
    Intel® H97
  • Graphic
    NVIDIA® GeForce GTX970 4GB
  • Memory
    DDR3 SO-DIMM 16GB
  • Storage
    2.5″ 128GB SATA III SSD
    3.5″ 1TB SATA III Hard Drive
  • Optical Drive
    Slimtray BD Writer
  • Wireless Data Network
    802.11a/b/g/n/ac , Bluetooth V4.0
  • LAN
    10/100/1000/Gigabits Mbps
  • Audio
    SonicMaster
    High Definition 7.1 Channel Audiofghjfg

Il PC ci viene fornito con licenza ufficiale di Windows 8, con upgrade gratuito alle versioni successive.
Il processore è il veloce i7 4790 di Intel, ossia 4 core a 3.60Ghz, con Turbo Boost fino a 4.0Ghz ed Hypertrading.
La GPU è una NVidia Geforce GTX 970 4GB con core clock a 1228Mhz e memory clock a 3506Mhz.
Mentre, per quanto riguarda la memoria, ci troviamo davanti a 16Gb totali, divisi in doppio modulo da 8Gb SO-DIMM DDR3, che certo non avranno problemi a gestire il gaming a risoluzioni superiori al canonico FHD. Lo storage invece si compone di un HDD 3,5″ da 1TB, accompagnato (più che altro per il SO), dal più veloce SSD 2.5″ da 128Gb.
La scheda madre è una semplice H97, quindi non concede molte libertà in Overclock, come d’altra parte non ne concede il processore in versione “liscia”, ossia con moltiplicatore di frequenza bloccato. La scelta di non concedere Overclock è ben ponderata, e si basa sulla questione delle elevate temperature causate dal ridotto spazio nel case.
Nella parte frontale è disposto un gradevole masterizzatore Blue Ray, che ci consentirà di godere a pieno della tecnologia di Alta Definizione di casa Sony.
Con piacere notiamo che il PC dispone, oltre alla classica LAN, della connesione Wireless, di una scheda audio SonicMaster e del Bluetooth, accessori molto comodi e funzionali.

Veniamo dunque ai Benchmark…

BENCHMARKING

Premettendo che l’Hardware già parla da sé (i7 4790+GTX 970), a noi piace sempre scavare a fondo, per dare un parere chiaro e preciso sulle performance che questo PC offrirà.
Andremo innanzitutto a testare singolarmente i componenti con benchmark selettivi: Cinebench R15 e Heaven 4.0

La scelta è molto semplice: il primo benchmark è uno stress estremo per la CPU e ci fornisce un risultato comparando il nostro processore con altri; il secondo invece è prettamente dedicato ad illustrare in maniera concreta e veritiera le prestazioni della GPU in ambito rendering, quindi fornendoci un risultato chiave su come il nostro sistema si comporterà in fase di gaming.

Ed ecco il primo risultato, Cinebench R15: 755cb
Immagine

Il risultato è del tutto nella media, considerando l’impossibilità di fare Overclock, che costringe il processore a lavorare a non più di 4.0Ghz in modalità Turbo Boost. Un risultato che conferma le aspettative e fa ben presagire per i test “sul campo”, ossia quelli in game.
Durante il test, come possiamo vedere dallo screen di HWMonitor, un core della CPU ha raggiunto la temperatura di 75°C, ma non preoccupatevi, questa è un architettura che può lavorare a temperature ben più alte, senza riportare il benché minimo danno o usura da overheat, perché, ricordiamo, le protezioni scattano autonomamente quando la temperatura diventa critica, ossia superati i 100°C.

Passiamo al secondo risultato, Heaven 4.0: 1323
etrhgrets

Qui ci troviamo davanti ad un risultato a dir poco sorprendente! L’architettura di Nvidia non delude e garantisce un risultato che permette di maxare tranquillamente qualsiasi gioco in FHD, purché sia stato un minimo ottimizzato.
La temperatura massima registrata dalla GPU è stata di 64°C con una curva customizzata delle ventole, in questo modo:
gbrs

Visto l’ottimo risultato ottenuto, sia in termini di punteggio che di temperature, ci siamo prodigati in qualcosa che forse in molti ci rimprovereranno: abbiamo pesantemente overclockato la nostra povera GTX 970.
I parametri che abbiamo impostato sono i seguenti:

  • Core Voltage: +87
  • Power Limit: 106%
  • Core Clock: +300 (1528Mhz)
  • Memory Clock: +300 (3806Mhz)

Con enorme stupore l’intero sistema era stabilissimo, si manteneva alle frequenze richieste senza sforzo e la temperatura non era affatto salita in maniera proporzionata all’overclock, anzi, la GPU, in test, si è fermata di nuovo su temperature simili alle precedenti, con un picco di 65°C.
Be’, non abbiamo resistito a fare un altro giro di Heaven 4.0, ed ecco il fantastico risultato:
rtt

Con questo overclock abbiamo guadagnato esattamente 9 fps medi, il che equivale ad aver ottenuto un’esperienza di gioco decisamente più fluida.
Certo non ci aspettavamo che questo PC, con i suoi spazi più che contenuti, ci permettesse di raggiungere un risultato del genere.
Complimenti ASUS!

Indice

In Live su Twitch! Offline su Twitch.