Home / Recensione / Sharkoon Elite Shark CA300T. Recensione

Sharkoon Elite Shark CA300T. Recensione

Design ed Esterno

Estratto dal suo involucro il case si presenta con un design imponente. Anche solo scartarlo è stato impegnativo per via del suo peso. Dai primi scatti comprendiamo che siamo difronte ad un prodotto con doppio vetro temperato.

Quello posto sul retro ha un ampio settore totalmente oscurato che va a nascondere PSU e cavi. Una chicca che dimostra quanto il produttore ci tenga a creare un prodotto elegante.

Il frontale come anticipavamo nella pagina iniziale è curato con una fantasia molto particolare. La dove ci sono i tagli troviamo una retina che funge da filtro anti polvere, cosi da proteggere l’interno del case dall’aria immessa dalle tre ventole frontali.

La paratia finestrata è anche essa coperta da un grosso e spesso vetro temperato. La genialata del produttore è stato un design privo di viti, o meglio sul retro del case troverete soltanto due viti. Queste rimuovono la paratia sul top e vi permettono di pulire il filtro anti polvere posto in quella zona. Ma solo una volta rimosso il top potrete sfilare i vetri temperati facendoli scorrere verso l’alto. Cosi facendo Sharkoon ha risolto completamente il problema di vetri che scivolano o che aprendosi da soli vengono accidentalmente danneggiati.
Se non sarete voi a sollevare il vetro questo rimarrà saldamente fissato al case.

Connettività.

Questa zona è stata completamente illuminata sui contorni, le plastiche bianche infatti si illuminano. Presente una USB C oggi sempre più importante nelle configurazioni moderne.

Indice

In Live su Twitch! Offline su Twitch.