Home / Recensione / Sharkoon Rev 220: Dai una diversa inclinazione al tuo Hardware. Recensione

Sharkoon Rev 220: Dai una diversa inclinazione al tuo Hardware. Recensione

Design ed Esterno

Andiamo ad ammirare il design esterno che rispetto al suo predecessore è ancora più curato e ricercato. Il pannello frontale in stile fibra di carbonio sicuramente offre quel look diverso che permette al prodotto di essere accattivante. Proprio in questa zona troviamo una zona RGB che come vedremo è capace di interfacciarsi con tutte le schede madri con controller led 5V.

Il pannello laterale ci offre una priva vista sull’interno del case. Questa zona è curata con diversi passacavi e con alcune attenzioni che ci permetteranno di ottenere un risultato pulito una volta finito di assemblare. Il nostro case non ha paura di schede video custom di grosse dimensioni, infatti ci permette di montare GPU lunghe oltre 32 cm. Anche l’altezza per i dissipatori arriva a 16,5 cm e quindi compatibile con la maggior parte dei dissipatori in commercio.

Sul retro del case ovviamente non troviamo gli Slot PCI ma l’alloggio per il PSU e due griglie per ventole. Quelle montate sul retro vantano illuminazione RGB a 5V.

Il top è la vera sorpresa, grazie al proprio coperchio magnetico ci permette di nascondere e tenere ordinati tutti i cavi.

Sul fondo troviamo un filtro anti polvere.

Connettività.

Oltre alla connettività che vedete in foto dobbiamo segnalare la presenza del tasto per controllare gli RGB.

Indice