Home / Recensione / Sharkoon RGB Slider: una scelta economica. Recensione

Sharkoon RGB Slider: una scelta economica. Recensione

Design ed Esterno

Il case presenta un vetro temperato che copre 1/3 della parte frontale. Il produttore ha optato per un copri PSU che esce nella parte esterna e permette, come vedremo di montare anche una periferica d’archiviazione da 2.5 pollici. Il case può montare schede madri ATX e schede video fino a 33 cm, se non montate ventole. L’altezza massima del dissipatore per CPU è di 15.7 CM, quindi sufficiente a montare anche grossi dissipatori a torre.

Il frontale invece presenta una striscia LED che percorre totalmente la zona, questa è anche l’unica zona RGB. Questa zona potrà poi essere controllata dal comodo tastino posto nella zona della connettività.

Diamo una occhiata alle altre zone, la paratia non finestrata è bombata per favorire il cable management. Il resto delle zone sono semplici. Essendo un case economico dovrete rimuovere le griglie PCI con una pinza. Vi consigliamo di farlo prima di montare la scheda madre e di rimuovere solo le necessarie.

Il top è dotato di filtro anti polvere cosi come per la parte inferiore del case. Potete notare sul fondo la presenza degli inserti che bloccano la slitta per HDD, svitando due viti questa è completamente removibile.

Connettività.

Indice