Home / Recensione / Sharkoon SK3 RGB: l’entry level. Recensione

Sharkoon SK3 RGB: l’entry level. Recensione

Il case all’interno

Diamo una occhiata all’interno del case.

Rimuovere il vetro è molto semplice e cosi facendo accediamo all’interno. Il copri PSU è dotato di fori, di una griglia per ventole e di una slitta per dischi da 2.5 pollici. Come potete notare troviamo anche una seconda ventola in immissione, non scontata su case cosi poco costosi.

Il case supporta schede madri ATX, sulla destra rispetto a dove verrà montata la scheda madre troviamo un rialzo che vi permetterà da questo lato di montare due dischi da 2.5 pollici, mentre dall’altro di fare cable management.

Il retro del case.

Troviamo subito molto spazio nella zona del PSU per posizionare i nostri cavi. Notiamo inoltre il piccolo controller RGB che contorlla la ventola sul retro. Ventola che potrete anche collegare direttamente alla scheda madre cosi da controllarla senza problemi.

Il frontale.

Potete accedere a questa zona con semplicità e montare qui ventole e AIO.

Indice

In Live su Twitch! Offline su Twitch.