Home / Recensione / Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte: I mille volti di una meccanica personalizzabile. Recensione

Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte: I mille volti di una meccanica personalizzabile. Recensione

Test, Switch e Conclusioni

sharkoon

Difficile stancarsi di una tastiera che può cambiare ed adattarsi ad ogni possibile nostro uso.

Nelle foto ho rimosso tre Switch rossi, che troviamo in questo modello e inserito altri tre tipi di Switch. Nel video che troverete più sotto ho voluto farvi sentire le differenze sonore dei quattro diversi tasti. Come dicevamo prima, non solo la questione tattile, anche il suono è un fattore determinante nella scelta del proprio Switch. Mi capita spesso di parlare con persone che hanno esigenze di silenzio, perchè magari per lo più giocano di notte con componenti della famiglia che invece dormono.

Ma passiamo alla questione tattile.

Lo Switch rosso montato stock sulla tastiera ha uno spazio di attuazione di soli 1.9 mm, con un feedback sonoro molto ridotto e che per lo più proviene dal contatto del tasto sul fondo della tastiera. Si tratta di uno Switch molto veloce con circa 50 grammi di forza per attuarlo.

La tastiera monta tre tipo di switch, tutti prodotti da Kailh, rosso, nero e marrone. Tutti possiedono un passo di 1.9 mm e sono attuabili con circa 50 grammi di peso. La differenza sta che quelli rossi sono Lineari, i brown sono tattili e i blu con feedback sonoro. I tattili offrono un feed che lascia comprendere, durante la pressione, quando effettivamente il PC ha ricevuto il comando, mentre quello sonoro è dato dal classico rumore.

Passiamo a parlare degli Switch che ci sono stati forniti con la tastiera.

I Gateron Pro Silver sono degli switch con punto di attuazione a soli 1.2 MM e attuabili con soli 45 grammi. In pratica dei tasti realmente veloci nati per il gaming più puro. Si tratta di Switch lineari. Probabilmente una delle scelte4 più appropriate per un gamer accanito. Ovviamente scrivere richiede tanta attenzione. La possibilità di attuare altri tasti è alta.

I Kailh White sono degli swich tattili, con attuazione a 1.8 mm con soli 45 grammi. Tasti più bilanciati e meno duri rispetto ai rossi che troviamo già montati. Si tratta di un modello da gaming ma meno spinto che oltre al feed tattile ne ha anche uno sonoro abbastanza forte rispetto agli altri provati. Utile sicuramente per scrivere, ma se cominciate a smanettare durante il gaming il rumore potrebbe risultare fastidioso.

I Gateron Pro Yellow, tasto lineare e silenzioso con attuazione a di 2.0 mm e 50 grammi. Sicuramente una scelta oculata per chi ama cliccare i tasti ma non vuole sentire fastidio click.

Detto questo non potevo accontentarmi di provarla con i singoli tasti, questa tastiera offre di più.

La compatibilità con Switch da 3 o 5 apre ad un mondo di possibilità portando questo prodotto ad essere un vero e proprio componente senza tempo.

Ho montato quindi sulla nostra Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte i Gateron White sui tasti WASD e sugli altri che premo maggiormente mentre gioco, lasciando i red sugli altri. Facendo il test prima e dopo ho compreso ancora meglio cosa possa significare scegliere una tastiera con tasti non saldati. La personalizzazione ottenuta è pazzesca. Inoltre la dimensione ridotta rende il prodotto comodissimo anche su scrivanie strette.

Sono sempre dell’opinione che gli switch siano una cosa altamente personale, la mia combinazione preferita è stata come descritta poco più sopra. Ma sono diverse le combinazioni attuabili per un controllo perfetto dello strumento cosi da ottenerne il 100%!

Vi ricordo inoltre che senza ausilio di nessun software potrete comandare l’illuminazione e creare fino a 16 macro! Sul sito del produttore è presente il manuale utente anche in italiano,

Concludiamo.

Il fatto di poter cambiare Swtich a seconda delle proprie esigenze rende la Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte la tastiera perfetta per il video giocatore. In rete il prezzo oscilla tra gli 80 e i 100 euro, a seconda degli Switch. Trovo questo prezzo veramente molto competitivo.

Piccola e fantastica.

Indice