Home / Recensione / Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte: I mille volti di una meccanica personalizzabile. Recensione

Sharkoon Skiller SGK50S4 Whyte: I mille volti di una meccanica personalizzabile. Recensione

Introduzione

sharkoon

Il rapporto tra i video giocatori e la tastiera è qualcosa di simbiotico. La tastiera, cosi come il mouse, ci permettono di comandare quella straordinaria macchina che è il nostro PC.

Possiamo spendere miglia di euro in hardware, ma senza le periferiche giuste la nostra esperienza sarà sempre più complessa e meno confortevole.

Ognuno di noi tende ad avere però delle sue preferenza quando si parla di feedback tattile e rumore. C’è chi preferisce premere fino in fondo, c’è chi invece vuole una distanza di attuazione molto più veloce. C’è chi preferisce sentire il click, mentre c’è chi preferisce il silenzio.

Spesso, o meglio, quasi sempre è impossibile avere tutte queste cose contemporaneamente. Ma alcuni prodotti come quello che recensiremo oggi riesce seriamente ad offrire una esperienza utente fuori dal comune.

La Sharkoon Skiller SGK50S4 è una tastiera meccanica che nasce con l’intento di permettervi una completa personalizzazione dei tasti.

Per il nostro articolo il produttore ci ha inviato una tastiera con Switch rossi, ma abbiamo ricevuto altre tre tipi di Switch Bianchi, Argento e Gialli.

Parleremo approfonditamente della differenza tra questi.

Ma prima di andare a vedere le caratteristiche tecniche voglio lasciarvi con una idea, la possibilità di usare Switch differenti a seconda dell’uso che ne fate del singolo tasto.

Nel mio caso immagino uno switch velocissimo sui tasti WASD ma anche silenzioso, lasciando uno Switch che richiede una attuazione più profonda e magari con un feedback sonoro ben udibile.

Un prodotto come la Skiller in questione effettivamente ci offre anche soluzioni poco comuni che però portano la personalizzazione ad un altro livello!

Proseguiamo nella prossima pagina per conoscere le caratteristiche tecniche del prodotto.

Indice