Home / Recensione / Arctic Liquid Freezer II 420. Recensione

Arctic Liquid Freezer II 420. Recensione

Introduzione

arcticAbbiamo recensito altri Liquid Freezer II di Arctic fin dal momento del lancio e siamo rimasti veramente sorpresi dalle capacità dissipative di questo prodotto. La sorpresa è data sicuramente dall’ottimo rapporto prezzo performance, che possiamo sicuramente dire ad oggi è il più alto presente sul mercato. La serie Liquid Freezer II ha portato con se radiatori spessi, ventole performanti e un buon gruppo pompa waterblock. Il produttore ha optato per un investimento mirato tutto alle performance, senza lasciarsi attrarre da abbellimenti estetici che però sicuramente oggi giorno fanno vendere, e non poco.Arctic ha quindi optato per una scelta differente, inoltre in modo molto coraggioso ha lanciato il modello che oggi recensiremo. A memoria non ricordo modelli cosi grandi, almeno se parliamo di AIO. Il Liquid Freezer II 420, e 420 sta per la somma della lunghezza delle ventole che andremo ad installarci sopra. Sono infatti ben tre le ventole da 140MM che il produttore da in dotazione per dissipare la fitta superficie lamellare presente sul nostro radiatore.

Altra cosa che dobbiamo sicuramente dire è che sicuramente prima di comprarlo dovrete fare attenzione alle reali possibilità del vostro case. Le dimensioni sono enormi, ma l’obiettivo è veramente chiaro, offrire un AIO che permetta di fare overclock senza problemi su qualsiasi CPU compatibile.

Qui trovate il nostro video Unboxing. Di seguito poi la pagina con le caratteristiche tecniche del prodotto.

Indice