Home / Recensione / Technics SB-C700

Technics SB-C700

Descrizione

sbc700inside2

MATERIALI E DESCRIZIONE

Quando si scrive di diffusori sembra sempre che ci sia poco da dire circa i materiali, tuttavia ciò è solo un’impressione perché di fatti interessanti di cui scrivere che ne sono anche più che nell’elettronica (a dir la verità anche lì, ma credo che scrivere di condensatori e resistenze annoi tutti).

In primis dall’esterno quello che si può vedere è il design, che prevede l’uso di una laccatura bianca o nera e soprattutto l’assenza di viti a vista (sono nascoste sotto il bordo in gomma).

Quello che interessa di più è però il materiale del cabinet che è legno MDF. Technics ha scelto tale legno perché esso è facile da lavorare rispetto a multistrati (che sono anche molto più costosi) e trucciolato, e perché è dotato di ottime proprietà soniche. Lo spessore dell’MDF raggiunge un picco massimo di 42 mm per ottenere un cabinet rigido e sordo. Le pareti laterali sono curve, ma lo sono solo esternamente, all’interno sono invece piatte, ma rivestite di sostanze smorzanti (molto più di quanto si sia abituati)

All’interno troviamo anche un classico pannello ad H per eliminare spezzare onde stazionarie indesiderate, coibentante posizionato in modo idoneo, ma non nel quantitativo che ci si aspettava per abitudine.

Il condotto reflex è a funzione quadratica al fine di ridurre le distorsioni e favorire un flusso lineare.

Il filtro crossover agisce a circa 2500Hz ed è del secondo ordine.

SBC700INSIDE1

Se finora non abbiamo detto grandi rivoluzioni, è perché la parte più interessante è composta dal trasduttore: il trasduttore concentrico piatto a due vie è un’elaborazione Technics. Faccio notare il fatto che si sta parlando di un diffusore a due vie NON di un monovia.

Precisazioni a parte il fatto di essere piatto e rigido rende il mid-bass un elemento che si comporta effettivamente in modo assai simile ad un pistone rigido. I materiali in cui è composto sono alluminio per il cono e carbonio per il diaframma, tuttavia porta con sé l’evidente difetto di quantità d’aria sollecitata inferiore ad un classico trasduttore a cono, difetto ampiamente ripagato dalla pulizia in gamma media di tale soluzione ottenibile solitamente solo con midrange a cupola.

Questa soluzione permette così di ottenere un mid-bass idoneo all’uso in piccoli cabinet e soprattutto di ottenere una fase acustica abbastanza lineare.

Il mid-bass è mosso da un doppio magnete in ferrite, ciò permette di ottenere un magnete più efficiente a parità di dimensioni, pagando un poco di peso in più ed un prezzo maggiore.

Gli alti sono invece affidati ad un tweeter a cupola rigida in grafite. Le cupole rigide hanno il difetto di costare di più di quelle morbide, ma hanno il considerevole vantaggio di distorcere di meno, oltre al fatto che esse possono estendere la risposta in frequenza fino a 100kHz (ciò tuttavia è di secondaria importanza).

Il magnete che guida il tweeter è in neodimio

sbc700ap

Indice

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

DescrizioneCRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …